Lobo Gilderoy Zoolander

Lanterna verde più costume di Wonder Woman uguale Captain Marvel

In Cinema, Recensione on 7 marzo 2019 at 11:51 am

Captain Marvel

Carol Danvers è un pilota collaudatore che entra in contatto con una razza aliena da cui ricava incredibili poteri di proiezione energetica e volo spaziale. Quindi Carol Danvers è Lanterna Verde con un costume da Wonder Woman!

Detto questo la storia, ambientata nei 90, serve essezialmente a presentarci la supereroina che risolverà tutti i problemi di trama di Avengers per il capitolo finale. e che urla “anche la Marvel ha supereroi al femminile credibili!”. Tutto il resto è fuffa, fashion e girlpower.

 

Serve vedere questo nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe? Si, perché per la trama è nodale. Si, perché è l’ultima apparizione del Sorridente Stan. Ma se non siete fans della continuity e non vi frega nulla di Windows 95 lasciate perdere.

 

Gli attori funzionano, gli effetti ci sono, qualche battuta ci stà e poi… il gatto Goose, quello si che spacca e si chiama pure come il copilota di  Magic Smile Tom in Top Gun. Poi c’è un costume ridicolmente goffo, un Nick Fury palesemente artefatto per pedere quei 25/30 anni e tanta roba inutile e caramellosa di cui avremmo fatto volentieri a meno, Jude law compreso.

 

Bilancio? Film fiacco ma non brutto, necessario, ma non utile, televisivo e non cinematografico.

Annunci

Occhi lucidi

In Cinema, Recensione on 2 marzo 2019 at 6:51 pm

Domani è un altro giorno

Giuliano e Tommaso sono amici da sempre,ma Giuliano sa che non più molto tempo e così i due si rivedono per un ultimo lungo weekend in cui dirsi addio. Una vita condensata in poche ore.

 

Il film funziona grazie all’alchimia dei due protagonisti che ne sicuramente di cose da raccontarsi ne hanno anche fuori dal set. Se ci aggiungiamo l’atmosfera di questo lungo addio all’ombra della Capitale è chiaro che non se ne può uscire tanto bene.

 

Tuttavia è una tristezza serena quella del film di Simone Spada, un film che non ti lascia indifferente anche se se la gioca su un tavolo facile. Intenso e appassionante.

Onda Kamehameha

In Cinema, Recensione on 27 febbraio 2019 at 11:40 am

Dragonball Super – Broly il film

22 lungometraggi, una figura iconica, il secondo personaggio per merchandise nel mondo (il primo è Gundam se ve lo state chiedendo) tutto questo è Dragonball di Akira Toriyama, in pista da 35 (!) anni. Ora è la volta di un nuovo personaggio con cui scontrarsi: Broly.

 

Ok, non è una novità, anzi è la struttura tipica di Dragonball, sempre qualcuno di più forte per mettere alla prova Goku. Il film è carino e piacerà ai fans e ai bambini. C’è una storia, leggera, e tante tante tante botte, da restarne quasi nauseati se siete adulti.

 

Animazione curata, tutto quello che vi aspettate e che i vostri bambini che guardano la serie vogliono. Per gli adulti una sorta di penitenza scandita da urla di guerra ed esplosioni pindariche.