Lobo Gilderoy Zoolander

Archive for giugno 2015|Monthly archive page

Maionese e Cioccolato

In Cinema on 30 giugno 2015 at 10:08 pm

Featured image

Duri Si Diventa

Si parte con una storia banale: James, milionario di successo abituato a gestire capitali, finisce indagato per frode fiscale e schizzato da tutti. Ok… poi però arriva Darnell, nero lavamacchine, che metterà su un programma di addestramento alla sopravvivenza in prigione e si parte con le risate.

Ok, non è Zoolander e nemmeno Old School, è pure banalotto in molte cose, ma fa ridere e in più occasioni, e questo è un gran pregio diciamocelo.

Will Ferrell è fantastico (purtroppo doppiato un po’ meno) ed anche Kevin Hart se la cava egregiamente. Se volete una commedia per passare 90 minuti in scioltezza: eccola!

Annunci

Gundam is back

In Cinema on 24 giugno 2015 at 11:50 am

Featured image

Mobile Suit Gundam – Origin I – Casval dagli Occhi Azzurri

Siamo 6 anni prima della Guerra di Side 3 (quello che sarà il Principato di Zeon) in piena lotta per il potere. Artesia e Casval, i figli del Presidente assassinato, devono fuggire agli artigli della famiglia Zabi e sarà Ramba Ral l’uomo che tenterà di salvarli.

Ottima animazione per questo che sarà il primo di una serie di episodi che costituiranno il prequel ufficiale a Gundam 0079 (la serie classica). Storia abbastanza complessa -con chiari richiami alla dittatura nazista- e profondità dei personaggi. Le battaglie sono invece marginali.

Per l’uscita in sala c’è da dire che la spettacolarità ne guadagna, ma allo stesso tempo la durata molto ridotta (60 minuti) è molto penalizzante. In ogni caso è Gundam (anche se si vede solo il mobile suit di Char).

I western europei che ti sorprendono

In Cinema on 11 giugno 2015 at 6:13 pm

Featured image

The Salvation

I coloni vessati da dei fuorilegge che sono al soldo della ferrovia.Un che si vorrebbe ribellare a dispetto degli altri. Donne violate e rese dei conti.

Kristian Levrign, il sorprendete regista danese, mette su un cast incredibile che rispecchia perfettamente quel crogiuolo di popoli che è l’America di frontiera: un paio di danesi, una parigina e un marsigliese, un gallese, uno scozzese e ovviamente un vero americano (quello cattivo), fantastici!

Colori virati, eleganza dandy e violenza sparata. Essenziale nella storia di vendetta e cupidigia, essenziale nei dialoghi, essenziale nella durata. Essenziale vederlo!

I dinosauri spaccano sempre

In Cinema on 11 giugno 2015 at 12:09 pm

Featured image

Jurassic World

Il parco a tema è ora una realtà, ma per soddisfare la sempre più crescente smania di novità del pubblico, i creatori decidono di ibridare i dinosauri per ottenere nuove specie…

Il film, nonostante viva su un’ossatura molto simile al primo capitolo, è divertente e gli effetti sono fantastici ad iniziare dal dinosauro / pesce. I due protagonisti sono un po’ estremizzati, cosa che rende i ragazzi i più credibili del gruppo, forse anche per sfruttare un po’ di gag in stile <i>All’inseguimento della pietra verde</i>, ma funzionano, tanto stiamo tutti a guardare i dinosauri.

Miscela molto esplosiva e grande tensione sempre costante, per questo come al solito ci son i bambini in pericolo, si “size matters”! Manca solo il parco a tema ora (e il nuovo capitolo).

Teatro 1 – Televisione 0

In Cinema on 11 giugno 2015 at 10:07 am

Featured image

Io, Arlecchino

Paolo, lanciatissimo uomo TV, deve tornare al suo paese natio per controllare le condizioni di salute del padre, grandissimo attore teatrale. Sarà l’occasione per un bilancio di vita…

Stiamo sempre a lamentarci dei film italiani e della cronica incapacità di produrre qualcosa di nuovo ed interessante, ma ecco che il buon Pasotti spiazza tutti con quest’opera che omaggia tanto il teatro quanto il mestiere dell’attore.

Il viaggio nel mondo dell’attore che facciamo in compagnia dei protagonisti non risparmia una critica, nemmeno troppo velata, all’arido e squallido-quanto meno nei contenuti- mondo della televisione. Il film è divertente, seppur drammatico, e coinvolge o spettatore nel viaggio del protagonista in modo piacevole.

La guerra è brutta e sporca

In Cinema, Recensione on 1 giugno 2015 at 2:46 pm

Featured image

Fury

Normandia, fine della Seconda Guerra Mondiale. Gli alleati marciano verso Berlino contro l’ultima resistenza tedesca. Ma sul fronte carri la musica è ben diversa, gli Sherman sono giocattolini contro i Tiger…

Un film, come spasso accade ad Ayer, crudo e crudele. Gente cattiva che fa cose cattive in nomi di alti ideali e quando poi si tratta di sopravvivere non si guarda più in faccia a nessuno.

La visione non è per chi si aspetta un Rambo ante litteram, bensì per chi ha visto Il Grande Uno Rosso. Ci si sporca di fango e sanue, ma si provano emozioni, quelle vere. Sorprendente!