Lobo Gilderoy Zoolander

Archive for maggio 2019|Monthly archive page

Pika… Pika…

In Cinema, Recensione on 9 maggio 2019 at 5:28 pm

Detective Pikachu

I Pokemon imperversano da più di un ventennio. Ora approdano al cinema in versione live + animazione in stile Roger Rabbit. I Pokemon convivono con gli umani nella città di Ryme quasi in simbiosi. Il padre di Tim, detective della polizia, scompare mentre sta indagando proprio sui pokemon. Resta solo il suo fedele aiutante Pikachu…

 

A livello tecnico il film è di tutto rispetto, ma è subito chiaro che l’asticella è stata piazzata per il pubblico giovane. Tutto chiaro e scontato, si tratta solo di vedere quanto ci vorrà ad arrivare alla fine.

 

Grande roadshow di pokemon (il merchandise vuole la sua parte), un po’ di azione, una sequenza “rubata” al Batman di Burton (ma tanto sempre Warner era) e si arriva alla fine. Bambini soddisfatti, genitori un po’ meno.

Annunci

La libbra di carne

In Cinema, Recensione on 8 maggio 2019 at 9:11 am

Highwaymen – L’Ultima Imboscata

La storia di Bonnie & Clyde vista dall’altro lato della barricata: i cacciatori. Dove il film di Arthur Penn era un elegia dei fuggiaschi, qui c’è la cruda realtà dei due “cacciatori”, Texas Rangers stanchi e in pensione con un ultimo scopo.

 

Il film di John Lee Hancock è crudo e realistico. Una sorta di western moderno dai tempi lunghi, come un buon whisky che riposa nelle sue botti. Niente lodi sperticate per i due fuorilegge, dipinti per quello che sono, 2 psicopatici crudeli e sanguinari, né facili applausi per le forze dell’ordine.

 

Più un film introspettivo e di costruzione del momento che la solita spettacolarizzazione di una caccia all’uomo. L’ormai quasi settantenne Kostner e lo “stanco” Harrelson giganteggiano nel loro realismo. Un’esecuzione annunciata e voluta dall’establishment. Per nostalgici.

Distribuito su Netflix.

L’eterna corsa all’oro

In Cinema on 3 maggio 2019 at 7:03 pm

I Fratelli Sisters

Fine ‘800, la frontiera del West. Due fratelli fanno da sicari per il classico proprietario “maneggione”, il Commodoro. Quando li manderanno sulle tracce di un chimico con una fantomatica soluzione per trovare l’oro, decideranno però che forse è il momento di mettersi in proprio.

 

In questi ultimi anni il genere western ha saputo stupirci con titoli moderni e notevolissimi. Con questa premessa e i nomi del cast era lecito attendersi qualcosa di più. Il film è più il viaggio introspettivo nel rapporto tra i due fratelli che un’epopea o il ritratto di un’epoca.

 

Qualche pistola spara, morti ce ne sono e anche cavalli al galoppo, ma manca quel mordente tipico del western. La marcia in più non c’è a dispetto di tutto. Peccato.

Sei sempre il solito stupìdo

In Cinema, Recensione on 3 maggio 2019 at 6:37 pm

Stanlio & Ollio

Gli uomini dietro i personaggi. La vita di quelli che ancora oggi sono il duo comico più facilmente riconoscibile, nella loro parabola discendente. Le carriere hanno sempre una fine, ma spesso molto poco luminosa.

 

Il film di Baird restituisce un ritratto molto crudo del duo, mostrandoci dove risiedeva il vero genio e la sregolatezza. Alla fine però è un’intensa storia di amicizia con due interpreti magistrali che tengono il film sulle spalle.

 

Non aspettatevi le gag, non c’è spazio per il lato comico, è più un elegia per gli amanti di un tempo che non esiste più. Un viaggio nella nostra infanzia molto commovente.