Lobo Gilderoy Zoolander

Archive for settembre 2015|Monthly archive page

Frank Martin è di nuovo su strada

In Cinema, Recensione on 26 settembre 2015 at 11:00 pm

Featured image

Transporter Legacy

Frank Martin, si dedica al “trasporto”, ma si trova improvvisamente coinvolto in una storia di vendetta con la mafia russa.

Dopo l’abbandono di The Stath, le aspettative su Transporter erano piuttosto basse, ma alla fine fa il suo porco lavoro.

Ora il film è pieno di stangone mozzafiato, pronte ad allietare protagonista e non solo, storie di vendetta e mafia russa, che non fa una piega per il “politically correct”. Certo manca un po’ l’anima, ma diverte.

Il trailer

Annunci

Tornano i cannibali

In Cinema on 25 settembre 2015 at 10:01 pm

Featured image

The Green Inferno

Un gruppo di ambientalisti di ritorno da una missione per salvare la Foresta Amazzonica, precipita nella giungla e viene catturato da una tribù cannibale.

In primis meglio vederlo a stomaco vuoto, perché Eli Roth non è uno che ci va leggero, però ha il grande pregio di utilizzare un film per gli amanti dell’horror per mandare un paio di messaggi niente male.

Eli Roth non è un genio del cinema, ma piuttosto una sorta di artigiano dello splatter, ma alla fine fa il suo sporco lavoro. Siete avvisati!

Narcotrafficanti allo sbaraglio

In Cinema, Recensione on 21 settembre 2015 at 10:11 pm

Featured image

Sicario

Il governo degli Stati Uniti non riesce più a fronteggiare la minaccia dei narcotrafficanti messicani e per questo istituisce una task force interforze, per cercare di arginare il problema con ogni mezzo.
Il film di Villeneuve omaggia, per cosi dire, il ben più noto Traffic, amalgamandolo con un pizzico della serie “Graceland” (ma senza la patinatura). Risultato un efficace colpo allo stomaco.
Non c’è nulla di nuovo sotto il sole e nessuno scopre l’uovo di Colombo. Ma una solida storia, con molti latoi oscuri, e grandi interpreti riescono a restituire un bel prodotto.
Trailer

Che c’hai intesta?

In Cinema, Recensione on 16 settembre 2015 at 11:08 pm

Featured image

Inside Out

5 emozioni lavorano alacremente nel cervello della piccola Railey per governare la sua vita, ma quando arriva uno dei primi traumi di adolescenti, nel centro scoppia il panico e la catastrofe sembra inevitabile.

A Peter Docter sono sempre piaciuti i palloncini colorati –vedi Up– ma qui queste sfere diventano il tessuto su cui si costruisce una storia multilivello, per bambini ed adulti.

Un capolavoro di emozioni che non può lasciare indifferenti, senza mai cali di ritmo e con uno spessore che da tempo non si vedeva. Accorrete! L’unica cosa da dimenticare è il breve corto prima del film.

Il trailer

Supereroe o superbufala

In Recensione, Serie TV on 13 settembre 2015 at 6:37 pm

Featured image

DareDevil vs. Arrow

Sono un supereroe tormentato e solitario, estremamente determinato a sradicare il male dalla società.

Bene. Se ci vuoi fare una serie TV sopra la puoi fare in due modi: molto bene: DareDevil, o molto male: Arrow.

Che la seconda fosse banale, mal recitata e piuttosto semplicistica era chiaramente evidente sin dalla prima stagione, ma con l’avvento di Devil la pochezza è divenuta macroscopica.

Tra le due produzioni c’è un abisso!

Non credo che si possa tutto ridurre alla scrittura, che comunque in Devil è nettamente superiore, perché buona parte è nella recitazione dei protagonisti, dove quelli di Arrow sono veramente terribili (almeno alcuni di loro compreso il “Freccia”). Certo la regia sicuramente avrebbe potuto aiutare, perché si può spremere di più da chi è sullo schermo, ma anche lì…

Alla fine della fiera il risultato, però vede soccombere il supereroe DC per KO manifesto e a poco varrà l’entrata in scena di Flash, pietoso tentativo di emulare un universo come quello Marvel che ormai è diventato la nuova Eldorado.

Meditate gente, meditate.

Mai squadrare il cerchio

In Cinema, Recensione on 9 settembre 2015 at 11:20 am

Featured image

Fantastic Four – I Fantastici Quattro

I 4 giovani protagonisti si ritrovano imbevuti di energia aliena e sviluppano i noti poteri del Fantastico Quartetto. Peccato però che anche un quinto personaggio ne ha guadagnati: Victor von Doom che diverrà la loro nemesi: il Dr. Destino.

Arieccoci nel trito e ritrito copione dei Fantastici Quattro, questa volta i peggiori di sempre e che già non erano un granché prima, con una trama inesistente, personaggi piatti ed effetti speciali risibili. Non era Destino si potrebbe dire.

Rimando considerazioni più approfondite alla recensione su FilmFilm.it e mi limito solo a constatare che se trasformi un logo storico da tondo a quadrato (quello dei F4), non è che per magia ottieni un bel risultato, anzi perdi anche il tuo retaggio. Triste e inutile.

Trailer

Un vero tiro mancino

In Cinema, Recensione on 3 settembre 2015 at 12:31 am

Featured image

Southpaw – L’Ultima Sfida

Billy Hope è un pugile che si ritrova dalle stelle alle stalle, ma -indovina un po’- ricominciando dal basso e con umiltà, potrà avere una seconda chance.

Che ti puoi aspettare da un film con i titoli di testa con i caratteri gotici? Una storia trita e ritrita, sviluppata in modo assurdamente banale. Praticamente è come vedere Rocky III mixato con Mi chiamo Sam… punitivo!

Cosa c’è di bello? Gyllenhaal in una grande prova d’attore (tra l’altro è sulla strada di Will Smith post Alì, con un fisico esplosivo), un’ottima fotografia dei combattimenti, realismo e Rachel McAdams.

Cosa c’è di brutto? Il resto.

Trailer

Bond + Persuaders = U.N.C.L.E.

In Cinema, Recensione on 1 settembre 2015 at 4:13 pm

Featured image

Operazione U.N.C.L.E.

Anni 60. L’agente della CIA Napoleon Solo, unisce le sue forze a quello del KGB Illya Kuryakin per sconfiggere una temibile organizzazione criminale che mira ad un’escalation nucleare.

Se potessimo prendere un James Bond d’annata e miscelarlo con una delle serie più accattivanti degli anni 70 (“Attenti a quei due”), cosa otterremmo? Operazione U.N.C.L.E. e diciamocelo subito… è un bene!

Divertente, glamour e sofisticato è una gioia per gli occhi, peccato che forse sia un po’ troppo elevato per i rozzi palati americani e che quindi potrebbe non diventare un franchise.

Trailer