Lobo Gilderoy Zoolander

Archive for marzo 2015|Monthly archive page

Il lungo addio

In Cinema, Recensione on 31 marzo 2015 at 12:08 pm

Featured image

Fast & Furious 7

Tornano i ragazzi più veloci del mondo e questa volta è personale. Quando Deckard Shaw si mette sullo loro tracce per vendicare il fratello, sono tutti in pericolo.

E’ difficile lavorare su un set dove uno dei protagonisti, purtroppo, aleggia come un fantasma e si sente ogni volta che Paul Walker è ripreso di spalle. L’adrenalina si mischia così alla malinconia in un cocktail molto particolare che solo una saga così lunga può avere.

In ogni caso avrete tutto quello che cercate: auto veloci, scene spettacolari e i soliti ragazzi. Forse tutto un po’ meno veloce, ma sicuramente con delle star d’eccezione tra cui l’inossidabile Kurt Russell.

Annunci

Italian’s got surprise

In Cinema, Recensione on 13 marzo 2015 at 7:43 pm

Featured image

Ma che bella sorpresa

Claudio viene lasciato dalla sua fidanzata storica, ma incontra subito Silvia, la donna ideale… forse.

Bisio e Matano, i talent italiani, anche sul grande schermo per spremere ancora una volta la dicotomia nord – sud, con tanto di Lodovini a fare da innamorata… già visto per caso?

Genovesi porta così a casa quello che gli ha chiesto –probabilmente- il produttore, una commediola con le star del momento. un po’ di romanticismo che faccia contenti tutti… o in realtà nessuno. La vera sorpresa sono Pozzetto e la Vanoni, ma non bastano.

Hacker’s world

In Cinema on 12 marzo 2015 at 6:04 pm

Featured image

Blackhat

A causa di un attacco di hacker di matrice terroristica, i Governi americano e cinese chiedono l’aiuto di un detenuto per dare la caccia a una rete di criminalità informatica di alto livello tra Chicago, Los Angeles, Hong Kong e Giacarta.

Cyberspazio 2.0, ovvero hackers fuori dal cyberspazio, ma nella vita reale a contare soldoni. Michael Mann regala sempre storie ben ancorate alla realtà e girate benissimo.

Blackhat non fa eccezione, un cast che funziona perfettamente, una storia che prende, azione il giusto e il tocco del maestro che sbircia oltre l’orlo del futuro. Applausi!

Focalizzare il futile

In Cinema on 5 marzo 2015 at 10:57 pm

Featured image

Focus – Niente è come sembra

Nicky è un signor truffatore che, per evitare complicazioni, scarica la sua apprendista Jess non appena la relazione prende una piega romantica. Peccato che 3 anni dopo se la ritrova sulla strada…

La coppia di registi Requa / Ficarra confezione un film mixando Out of Sight e Ocean 11, ma senza avere le brillanti intuizioni dei due. Will Smith mette al servizio del film tutto il suo charme, ma molto pochi dei suoi incredibili tempi comici. Il risultato? Mediocre.

Focus è il classico film leggerino e ammiccante dove c’è un po’ di tutto, ma in maniera tanto piacevole quanto inutile.

La salvezza stà intorno a noi

In Cinema, Recensione on 4 marzo 2015 at 1:43 am

Featured image

Nessuno si salva da solo

Delia e Gaetano sono una coppia che dopo 10 anni di matrimonio si trovano alla fine di una spirale distruttiva,il loro destino sembra ormai segnato…

Il film potrà sembrare, lento (e forse in alcuni punti lo è) e inutile al ventenne scanzonato, ma di tutt’altro avviso sarà il cinquantenne che probabilmente ha visto già la storia dipanarsi di fronte ai suo occhi.

Castellitto non gira intorno a nulla e non edulcora una pillola che ha poco da essere edulcorata. Il suo amore è di quelli che si tendono, si spezzano e si sfaldano, un po’ come le tettoie di eternit che man mano che degradano avvelenano tutto quello che c’è intorno.

Si, i robot sognano pecore elettroniche

In Cinema, Recensione on 3 marzo 2015 at 7:11 pm

Featured image

Automata

In un mondo preda della desertificazione, l’uomo ha deputato a dei robot il tentativo di salvare il salvabile. La civiltà si è rintanata nelle ultime roccaforti vivibili, ma gli stessi robot, lentamente stanno diventando la specie dominante.

Un Blade Runner in versione Far West per il regista iberico Ibanez. Ibanez costruisce una metropoli cupa ed uggiosa e un mondo allo sfacelo, ma poi si discosta dal suo modello e mette fuori da quest’area, un deserto calcinato dal sole. Banderas novello Deckard avrà il suo da fare con intelligenze artificiali che vogliono evolversi.

Un film di fantascienza vecchio stile, con pochi effetti al computer e molto artigianato per gli amanti del genere.