Lobo Gilderoy Zoolander

Archive for dicembre 2018|Monthly archive page

Sundance Kid balla ancora

In Cinema, Recensione on 21 dicembre 2018 at 9:35 am

The Old Man & the Gun

 

Un vecchio rapinatore impenitente, innamorato della vita, nonostante l’età si rimette in gioco in una storia d’amore intensa e appassionante, ma le vecchie abitudini possono morire?

 

L’ultima prova -almeno a sua detta- del grande Robert è quasi un omaggio alla sua carriera e la sottolineatura che il suo charme ad ottanta anni  è ancora superiore a quello di quasi tutti gli altri.

 

Un’opera per chi ha amato Robert nel suo percorso e che ha voglia di grande leggerezza, ma soprattutto che crede che andare al cinema non sia solo uno spettacolo fracassone.

Annunci

Ci metto la firma e non la faccia

In Cinema, Recensione on 16 dicembre 2018 at 8:46 am

Macchine Mortali

In un futuro prossimo, a seguito di 60 minuti di follia distruttiva, sulla Terra è quasi tutto in rovina. Per sopravvivere le grandi città sono state rese mobili e vagano alla ricerca di prede… altre città da fagocitare…

 

Peter Jackson produce un film tratto da un libro di culto, ma a dirigere -visti i rischi- ci mette l’esordiente Christian Rivers. La materia de libro non è moltissima, ma si spinge più sull’ambientazione che sui personaggi.

 

Operazione per il pubblico più giovane, che ne resterà estasiato, più che per gli amanti della sci-fi vintage che lo troveranno piuttosto semplicistico.  Poteva andare meglio.

 

Vanzina in solitaria non va

In Cinema, Recensione on 14 dicembre 2018 at 5:57 pm

Natale a 5 Stelle

Il Presidente del Consiglio va in Ungheria con il suo portaborse e un elemento dell’opposizione per un accordo bilaterale. Il viaggio di lavoro si trasforma in pruriginosa occasione con il consueto valzer di equivoci.
Il Vanzina reduce confeziona una piece teatrale trasposta su schermo -incredibilmente da Marco Risi- in maniera piuttosto piatta. Peraltro non è che il testo brilli infarcito di battute di bassissima lega.
Un prodotto confezionato alla carlona, con attori che sembrano soffrire nello stare sulle schermo e una Martina Stella decisamente dimenticabile. Alle soglie dell’inguardabile… anche su Netflix.

														

Un Guzzanti ieratico

In Cinema, Recensione on 6 dicembre 2018 at 9:05 pm

La Prima Pietra

 

Il preside di un liceo romano si trova a dover derimere una spinosa questione scolastica provocata dal semplice lancio di un sasso a una finestra da parte di un alunno della primaria.Un semplice atto vandalico diventa una guerra culturale inarrestabile…

 

Rolando Ravello mette in scena una parodia sorta di parodia della scuola multietnica, che troppo parodia non è. Le risate amare sono continue e suppliscono a qualche passo più lento.

 

E’ Guzzanti il vero artefice del successo del film, insolitamente e piacevolmente breve, con la sua memorabile maschera del Preside; un protagonista / caratterista stratosferico. Divertente e “pesante” come le commedie di un tempo.

Non è Kevin Kostner

In Serie TV on 4 dicembre 2018 at 6:52 pm

 

Bodyguard – Stagione 1

 

David Budd è un agente della polizia londinese, ex militare, che si ritrova ad essere la guardia del corpo del Primo Ministro inglese. Budd è un agente eccezionale, ma sotto sotto soffre di stress post traumatico e la usa apparente glacialità nasconde un vero vulcano. Gli eventi iniziano a precipitare e Budd è nell’occhio del ciclone.

 

La serie è inglese e questa impronta si sente in maniera prepotente. Se nei primi due episodi (di 6) potrebbe sembrare di percorrere le orme dell’omonimo film con Withney Houston, la deriva e poi totalmente diversa e si sposta più verso un Homeland.

 

E’ una storia potente che, seppur in un certo qual modo già vista, ma quale non lo è, tiene incollati allo schermo e appassiona senza quei fronzoli tipici delle produzioni USA.

Anche se con qualche passaggio un po’ forte resta adatta a tutti i palati.

 

Voto: 8